Home » Il presepe dell’Assunta

Il presepe dell’Assunta

Bello, insolito, interessante.

In realtà è stata la scusa per entrare in Chiesa Assunta -finalmente- a visitare lo stato dei lavori di restauro dopo tutti questi anni di chiusura…

È che il grosso dei lavori fatti, necessariamente i primi a doversi fare (rifacimento del tetto, così non scende più acqua di pioggia; deumidificazione delle murature, così non risale più umidità capillare) ‘non si vedono’. E sino ad oggi era anche inutile (oltre che impossibile per la selva di ponteggi che obnubilavano lo sguardo) provare ad apprezzare lo stato dei lavori.

Ora invece, con la fine del restauro della volta, la meraviglia si stampa sui volti dei visitatori che in questi giorni, approfittando dell’apertura straordinaria -per la visita al presepe…- hanno potuto rendersi conto della bellezza di questa chiesa che è un vero patrimonio per noi magentini.

E sì che, oltre alla volta non c’è poi tanto da vedere. O meglio c’è anche la splendida cappella ‘dei Celestini’, che è bellissima nel fresco restauro, ma sono ancora pieni di ponteggi l’abside e le prime due cappelle vicine all’altare. Altre sette cappelle attendono che la raccolta fondi (che procede, pian piano procede… ma speriamo acceleri, dopo queste visite) consenta di intervenire per completare i lavori.

Un’opera che merita uno sforzo di generosità da parte di noi tutti.

Venite a vedere!

Approfittate dell’ultimo giorno di apertura: sabato 6 gennaio, Epifania, in piazza Liberazione ci saranno le tre bende per i tradizionali auguri di BUON ANNO. L’Assunta sarà aperta ancora per quel giorno dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18. Un’occasione da non perdere!

Oliviero Trezzi

Oliviero Trezzi

Direttore di MAGENTA NOSTRA.
Vicepresidente della PRO LOCO MAGENTA.

Archivi

Archivi

Seguici