MAGENTA NOSTRA
Home » Ultima ora…

Ultima ora…

Riportiamo il comunicato dell’Amministrazione comunale col quale -con infinito rincrescimento- si annuncia l’annullamento, anche per quest’anno, del tradizionale appuntamento del 16 agosto.
Era tutto pronto e si era già deciso di espanderla su più vie per distanziare maggiormente le bancarelle e contribuire così a diradare gli assembramenti…
Ma l’obbligo di creare varchi controllati da un agente di polizia urbana che controlli il possesso della green-card di ogni visitatore ha reso impossibile l’evento: pensate a quanti vigili sarebbero occorsi…e come fare con quelli che abitano e/o lavorano all’interno del perimetro? E a quelli che si recano in uno dei molti negozi situati nell’area della fiera: per entrare nel negozio non servirebbe la green-card, ma per arrivarci sì…
Eppure così impone il recente decreto legge.
Magari tra qualche tempo arriveranno precisazioni e/o modifiche, ma la Fiera di San Rocco è oramai alle porte e al Sindaco Chiara Calati non è restato che -obbedendo alla legge- annullare la manifestazione.
E così sarà -con ogni probabilità, se rimarranno invariate le disposizioni di legge- per la FESTA delle ASSOCIAZIONI prevista per il 26 ottobre che -al momento- è purtroppo SOSPESA in attesa di chiarimenti.

Oliviero Trezzi

ANNULLAMENTO FIERA DI SAN ROCCO
IL SINDACO CALATI: DECISIONE SOFFERTA MA INEVITABILE

Dopo mesi di lavoro l’Amministrazione Comunale ha ritenuto, con grande rammarico, di dover annullare la Fiera di San Rocco, prevista per il 16 agosto prossimo, a causa dei problemi legati all’applicazione della normativa sulla Certificazione Verde (Green Pass).

Il Decreto-Legge 23 luglio 2021, n. 105 “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche” prevede infatti che a partire dal 6 agosto prossimo, per accedere ad alcuni servizi ed attività, tra cui le fiere e le sagre (anche all’aperto), occorrerà essere in possesso della Certificazione verde Covid-19 (Green Pass), che attesti di aver fatto almeno una dose di vaccino o di essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle ultime 48 ore oppure essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti.

L’Amministrazione Comunale, prima dell’entrata in vigore del decreto, con la collaborazione del SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) e del Comando di Polizia Locale, aveva già predisposto tutti gli atti necessari per garantire la realizzazione della tradizionale fiera, arrivando ad individuare per questa edizione, dopo un attento lavoro di analisi delle possibilità e delle normative in essere, un percorso alternativo a quello storico di svolgimento della manifestazione.

Con Deliberazione di Giunta Comunale n. 69 del 1 giugno 2021 era stata infatti modificata, per l’anno 2021, l’area di svolgimento della Fiera di san Rocco, adeguandola alle linee guida in vigore per la riapertura delle attività economiche a seguito di emergenza COVID-19, in particolare assicurando maggiore distanziamento tra i posteggi e riorganizzazione degli spazi per evitare assembramenti di persone.

Con Determinazione del Dirigente Settore Tecnico n. generale 463 del 10.06.2021 è stato approvato il Bando Pubblico per le assegnazioni di concessioni annuali di posteggio nella Fiera di San Rocco 2021, così come previsto dalla L.R. 6/2010 e dal nostro regolamento per il Commercio su Aree Pubbliche, dando atto che la stessa fiera avrebbe potuto svolgersi esclusivamente nel caso in cui le misure governative e regionali di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica, ne consentissero lo svolgimento.

A seguito dell’entrata in vigore del sopra citato D.L. 105/2021, la Prefettura di Milano si è già espressa nel merito all’applicazione delle misure in esso contenute precisando che “…ove, per la natura dell’iniziativa, non risulti possibile assicurare il rispetto delle prescrizioni sopra indicate, ai sensi della normativa attualmente vigente, l’attività non potrà essere svolta…”

Stante queste premesse ed in considerazione del fatto che l’area di svolgimento della Fiera di san Rocco – edizione 2021 – si sviluppa lungo 13 vie cittadine, si ravvisano le seguenti criticità:

– la necessità di precludere ogni via di accesso prevedendo in loco un controllo, in quanto è in capo all’organizzatore l’obbligo di verifica, nei punti di accesso all’area fieristica, del possesso della certificazione verde per i partecipanti e per i visitatori. Tale controllo può essere fatto esclusivamente da pubblici ufficiali nell’esercizio delle relative funzioni;

– la necessità di identificare tutte le persone che, per qualunque motivo, dovranno accedere all’area fieristica, compreso i residenti, i professionisti che hanno le sedi delle loro attività e i clienti degli esercizi commerciali all’interno dell’area;

– la presenza lungo le vie interessate di attività commerciali, produttive e di servizi nonché abitazioni per le quali non sussistono gli stessi obblighi.

Inoltre svolgere le attività di controllo sopraindicate comporterebbe la necessità di un numero elevato di personale di Polizia Locale, che sarebbe comunque distolto dalle attività di controllo all’interno della stessa area fieristica e dal consueto presidio del territorio.

Infine i tempi di attesa per le operazioni di verifica dei documenti sarebbero inevitabilmente molto lunghi, con conseguente creazione di inevitabili, pericolose e inopportune situazioni di assembramento nelle fasi di controllo della documentazione richiesta.

In relazione a quanto esposto, da un immediato confronto con la Polizia Locale è emerso che non vi sono le condizioni organizzative né di tutela della salute per assicurare il corretto svolgimento della fiera e delle relative attività di controllo ai sensi della normativa vigente.

“Per evitare di annullare la Fiera di San Rocco, evento a cui teniamo tutti moltissimo e che finalmente già pregustavamo di vivere quest’anno, abbiamo verificato se fosse possibile modificare il perimetro della manifestazione e ricollocare quanti hanno già fatto domanda, ma questo si rivela in contrasto con le normative Regionali e relative tempistiche”, afferma il Sindaco Chiara Calati. “L’unica soluzione sarebbe una modifica del Decreto in modo tale da esentare gli eventi fieristici all’aperto e le sagre dal controllo della Certificazione Verde, ma questo spetta soltanto al Governo centrale ed è pressoché impossibile che avvenga prima del 16 agosto. Siamo rammaricati perché comprendiamo le difficoltà in cui versano gli operatori fieristici ormai da più di un anno e per tutti i magentini, e non solo, che aspettano la Fiera di San Rocco come una tradizionale e storica giornata di festa, alla quale abbiamo già dovuto rinunciare lo scorso anno”, conclude Calati.

“180 sono ad ora gli operatori confermati su 230 posti. Dopo mesi di lavoro degli uffici è davvero triste dover rinunciare alla Fiera di San Rocco nonostante tutti gli sforzi fatti per poterne garantire la realizzazione. Le modalità applicative dello svolgimento dei controlli non ci permettono di ragionare diversamente, a maggior ragione in tempi così rapidi”, aggiunge l’Assessore al Commercio Laura Cattaneo.

In conformità alle considerazioni sopra esposte si intende pertanto sospendere la procedura di assegnazione delle concessioni annuali di posteggio nella Fiera di san Rocco 2021, informando opportunamente gli operatori richiedenti anche in merito alla validità delle istanze per la prossima edizione della Fiera. Si provvederà pertanto nelle prossime ore agli atti e determinazioni conseguenti e alla loro relativa pubblicazione sul sito del Comune di Magenta, contestualmente a tutte le informazioni utili.

Oliviero Trezzi

Direttore di MAGENTA NOSTRA.
Vicepresidente della PRO LOCO MAGENTA.

Archivi

Advertisement

Seguici

Archivi